Quella volta “sul cucuzzolo della montagna”…

Montagna
L’agilità non era di casa, ma la felicità tanta!

L’inizio di questo articolo lo affido alle parole della famosa canzone “Memory” di Barbara Streisand:

“Posso sorridere ricordando i giorni passati;
la vita era meravigliosa allora.
Ricordo le volte che conobbi cos’era la felicità
Lascia che il ricordo viva di nuovo!”

Vi chiederete: perché questo inizio? Beh, l’obiettivo è raccontarvi chi sono e per farlo non posso che cominciare col parlarvi della piccola Veronica durante la sua infanzia…

…questa bambinetta cresce in un paesino, con una famiglia felice e, pur essendo una “femminuccia” nel vero senso della parola (adora i profumi, il suo “Cicciobello”, le Barbies, il rosa, i fiocchetti…e chi più ne ha, più ne metta), si diverte nell’andare alla ricerca dei pericoli: è sempre in bicicletta, cerca di passare in punti strettissimi e sogna fortemente, ma proprio fortemente una casa sull’albero ed andare in montagna.

Per riassumere, VERONICA VUOLE ESSERE ALTA e vedere il mondo da lassù, dato che l’altezza fisica non l’ha mai aiutata (ora mi consolo pensando che: “nella botte piccola c’è il vino buono”! Così si dice!).

Bene, i sui genitori, un giorno, hanno deciso di partire per la Val d’Aosta, sinonimo di MONTAGNAAAAAAAA e il sogno si stava avverando, Veronica sarebbe stata alta finalmente! E così fu…

Dopo un inizio disastroso alla Bridget Jones, scandito da camminate incerte, capitomboli e scivolate, ricordo bene la sensazione che provai dall’alto del “cucuzzolo della montagna”, era proprio una sensazione di felicità, una di quelle emozioni che si ricordano negli anni.

Avevo davanti a me un paesaggio bellissimo e mi sentivo allo stesso tempo piccola e grande di fronte a quell’incanto.

Il nostro pittore Monet aveva, dunque, ragione: è bellissimo ed anche giusto, si giusto, IMMORTALARE LE IMPRESSIONI DEL MOMENTO perché sono quelle che toccano il cuore!

Proprio per questo, per riprendere la Streisand, “Lasciate che il ricordo viva di nuovo” e siate SMISURATAMENTE FELICI come da piccoli, prendendo la vita così come viene! Questo è quello che sto imparando a fare e che voglio fare.

Un sogno
Monet – Veduta di Argenteuil sotto la neve

Ora però tocca a voi, IN ALTO I RICORDI: condividiamo tutti insieme i momenti felici della nostra vita perché pensarci fa sempre bene…

Ps: la casa sull’albero è stata poi costruita per i miei cuginetti, ma sapete cosa vi dico? chi se ne importa, me la godo ora da grande!

Vedete, i sogni prima o poi si avverano sempre! 😀 😀 😀

Annunci